Blog

Latest Industry News

Nuovo Renault Captur

SUV compatto, raffinato e tecnologico
RENAULT CAPTUR: LA SUA CRESCITA

Dalla prima versione di Renault Captur, presentata per la prima volta ufficialmente al Salone di Ginevra del 2013, la casa automobilistica francese ha compiuto grossi passi in avanti.
A inizio 2020 è infatti uscita ufficialmente nelle concessionarie italiane la seconda generazione del famoso crossover: realizzata sulla base della piattaforma CMF-B guadagna diversi centimetri rispetto alla precedente. Il Nuovo Captur infatti ottiene 11 cm in più di lunghezza, arrivando a 423cm, e altri 3 cm di passo, quindi 264cm.
Il rinnovamento della vettura riguarda sia gli esterni, che presentano linee più decise e accattivanti rispetto alla precedente, sia gli interni, che assumono uno stile più moderno e rifinito.
Le migliorie estetiche vanno però di pari passo con quelle pratiche: infatti il Nuovo Captur presenta un bagagliaio da 536 lt [1] (il migliore tra i nuovi crossover compatti del 2020) e un ampio spazio per i passeggeri – che siano un gruppo di amici, oppure dei bambini da far accomodare su un seggiolino grazie al sistema di fissaggio ISOFIX.
Per quanto riguarda l’alimentazione il Nuovo Renault Captur dispone dei motori Diesel, Benzina, Benzina/GPL e Ibrido PLUG-IN/Benzina (in arrivo e ordinabile dal secondo semestre del 2020).

LE MOTORIZZAZIONI DISPONIBILI

La scelta di queste motorizzazioni è data dall’attenzione della Casa Automobilistica Francese nei confronti dei consumi e del rispetto ambientale: il Nuovo Captur infatti può fare in Ciclo misto (in L/100km) da 1,5 della versione ibrida elettrica ai 6,8 con il GPL. Queste inoltre si classificano per consumi in questo modo: la migliore è la Plug-In Hybrid E-TECH che consuma in ciclo misto 1,5 l/100km, seguita dalle versioni Diesel che fanno dai 4,0 ai 4,2 l/100km, poi ci sono le Benzina che hanno consumi da 5,2 a 5,7 l/100km e infine la versione TCe 100 GPL che arriva ai 6,8 l/100km sempre in ciclo misto. Vanno di pari passo anche le emissioni che, contrariamente a quanto si pensa, sono più basse nelle motorizzazioni Ibrida (34 g/km CO2) e Diesel (108-111 g/km CO2) mentre si alzano di circa il 10% in quelle benzina e GPL (118-129 g/km CO2) [2].
Il Nuovo Renault Captur, per poter migliorare l’esperienza di guida in totale sicurezza, è dotato di tecnologie all’avanguardia che aprono la strada alla guida autonoma [3]. Esso infatti possiede tutti gli ADAS (Advanced Driver Assistance Systems): assistenza al mantenimento della corsia, l’allerta per il superamento dei limiti di velocità con riconoscimento della segnaletica stradale, l’allerta distanza di sicurezza e la frenata di emergenza attiva con riconoscimento ciclisti e pedoni [4]. Nuovo Captur raggiunge così l’obiettivo massimo delle 5 stelle nei test di sicurezza Euro Ncap, offrendo ad occupanti e pedoni una sicurezza attiva e passiva al miglior livello, nonché per l’offerta completa e performante di dispositivi di assistenza alla guida.

ERGONOMICO E MODULARE

Anche in questa seconda generazione Captur conferma anche la sua predisposizione Easy Life: la modularità degli spazi infatti consente di avere un grande bagagliaio con soglia removibile – espandibile di 16 cm grazie ai sedili posteriori scorrevoli e reclinabili 1/3-2/3 –, diversi vani porta oggetti e cassetti spaziosi.

DISPONIBILITÀ E PREZZI

Nuovo Captur è ora disponibile in pronta consegna in concessionaria e anche per ordini con prezzo di listino che parte da 17.700 € della versione entry level fino ai 33.400 € della full optional con cambio automatico. Clicca qui per scoprire le offerte disponibili presso la nostro concessionaria Dal Pont Luciano srl con sede a Belluno.

[1] RED Live – Il miglior SUV compatto 2020
[2] Renault Captur: motori e consumi
[3] Five Motors: Nuovo Captur
[4] Renault Captur: equipaggiamenti

Leave comments

Your email address will not be published.*



You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Back to top